Licantropi L’Apocalisse – 20° Anniversario

Licantropi L’Apocalisse – 20° Anniversario

Autori: Bill Bridges, Satyros Phil Brucato, Brian Campbell, Jess Hartley, Matthew McFarland, Holden Shearer, Ethan Skemp, Eddy Webb e Stewart Wilson
Tipo: GDR (Gioco di Ruolo)
Casa editrice: Raven Distribution (Edizione italiana), Onyx Path Publishing (edizione inglese)
Edizioni precedenti: Werewolf: The Apocalypse 1a edizione (1992 White Wolf),  Werewolf: The Apocalypse 2a edizione (1994 White Wolf), Werewolf: The Apocalypse Revised (2000 White Wolf)

Licantropi Apocalisse 20 anniversario italiano

La copertina dell’edizione italiana

Introduzione

Sono già state scritte molte recensioni e commenti su questo bellissimo gioco, sia in italiano  che in inglese. Vediamo se riesco a scrivere qualche cosa di originale.

Ambientazione

Il gioco di ruolo di Licantropi l’Apocalisse (Werewolf the Apocalypse) è ambientato in un mondo fittizio contemporaneo al nostro, molto simile per storia e geografia, in cui però vivono e agiscono in mezzo agli esseri umani tutte quelle creature che popolano le nostre favole, come vampiri, mannari, maghi, spettri, fate, mummie e così via.

Questa realtà, chiamata Mondo di Tenebra, è lo specchio gotico e oscuro del nostro pianeta. Lo sfruttamento e l’inquinamento dell’ambiente, la distruzione dell’ecosistema, le diseguaglianze sociali che provocano legioni di poveri nelle periferie degradate delle città sempre più grandi e avide di risorse, corruzione, burocrazia e disperazione sono la norma mentre i mass media asserviti dicono che va tutto bene. Su questo torreggiano le multinazionali, onnipotenti e dotate di eserciti privati.

Licantropi l'apocalisse theurge

Biglietto prego

In questo contesto degradato si muovono i personaggi dei giocatori che interpretano i mostri, in questo caso lupi mannari, che lottano per difendere quello che rimane della natura e della loro società.

Gli umani nella stragrande maggioranza ignorano o fingono di ignorare che queste creature esistono, aiutati da autorità e media compiacenti e corrotti o da elaborate messe in scena.

Dr House: Non è Lupus

Ci sono sempre scienziati e medici che negano che sia stato un Lupus

 Il background del gioco, come sempre dettagliatissimo nei giochi della White Wolf, catapulta i giocatori in un mondo dove agiscono tre forze spirituali primordiali chiamate Wyrd (detto anche Gaia, la creazione o nascita), Weaver (il tessitore o crescita) e Wyrm (la fine del ciclo o morte). I licantropi, insieme a molte altre specie di cambiaforma, sono sempre stati i guardiani e difensori di Gaia.

Nell’antichità le tre forze cooperavano per preservare il ciclo della vita ma l’umanità è sempre stata un elemento di disturbo. I icantropi, che pur fanno parte dell’umanità, ne sono stati prima i guardiani e poi, quando ha cominciato ad espandersi troppo, i carcerieri. Ma nella loro arroganza i lupi mannari hanno voluto provare a eliminare tutte le altre specie di cambiaforma, sostenendo di essere in grado di difendere Gaia da soli.
In questa guerra, detta guerra della furia (rage in inglese) l’umanità si è liberata dei suoi carcerieri mannari e ha iniziato a moltiplicarsi fuori controllo, costruendo le prime grandi città, aiutata in questo da forze quali l’argento, i vampiri o i maghi.

Questa situazione ha rafforzato moltissimo il Weaver spingendo alla follia il Wyrm che nell’impossibilità di controllarlo ha iniziato ad attaccare furiosamente il Wyrd.

A questi punto i mannari si sono trovati da soli a combattere contro il Wyrm, il Weaver e l’umanità e le cose per loro stanno continuando a peggiorare. Questo non gli ha impedito di combattere altre guerre, questa volta interne, sia nel nostro mondo che nell’Umbra, la dimensione degli spiriti di tutte le cose e le creature.

W20 werewolf fighting

Non sono pienamente d’accordo con il tuo punto di vista.

I licantropi si sono comunque da sempre mischiati all’umanità, per riprodursi, governarla o semplicemente utilizzarne le invenzioni e le società.

 

Personaggi

Quella dei licantropi (detti anche Garou dal francese Loup Garou) è una società tribale che ruota intorno ad un luogo chiamato Caern (rifugio, fortezza, luogo sacro) e si bassa su una serie di regole e tradizioni chiamate Litania.

Nei Caern vivono spesso membri di diverse tribù, ciascuno con un ruolo preciso nella gerarchia.

La prima parte della creazione del personaggio è fondamentale per decidere il proprio ruolo in questa società, ecco le scelte che bisogna fare.

Licantropi l'Apocalisse Scheda personaggio

La scheda del personaggio

Tribù: esistono 13 tribù principali di Garou che sono arrivate ai giorni nostri. Ogni tribù ha delle caratteristiche specifiche, poteri e background che le caratterizzano. La tribù fornisce il livello di Volontà (Willpower) iniziale,

  • Black Furies
  • Bone Gnawers
  • Children of Gaia
  • Fianna
  • Get of Fenris
  • Glass Walkers
  • Red Talons
  • Shadow Lords
  • Silent Striders
  • Silver Fangs
  • Stargazer
  • Uktena
  • Wendigo
Licantropi W20 tribes

Le 13 tribù

Razza: la prima volta che un licantropo affronta la trasformazione avviene nell’adolescenza. Fino a quel momento il personaggio è cresciuto come un normale bambino o cucciolo.

  • Homid, nato da umano e licantropo
  • Lupus, nato da lupo e licantropo
  • Metis, l’unione tra due mannari. Questo porta sempre alla nascita di un figlio/a deforme, detto appunto metis o meticcio. Queste unioni sono vietate dalla Litania ma ogni tanto accadono. I Metis sono spesso emarginati e considerati impuri dagli altri Garou.

La razza fornisce il livello di Gnosi (Gnosis) iniziale, ovvero la forza spirituale.

Auspicio: la luna presente al momento della nascita influenza enormemente il ruolo che il licantropo avrà nella società.

  • Ragabash: (luna nuova): curiosi, ingannevoli e portati a fare domande scomode. Sono i giullari della società Garou ma non per questo meno pericolosi contro le forze del Wyrm.
  • Theurge (luna crescente): sciamani, sacerdoti e veggenti. Conosco e interagiscono con gli spiriti. I theuge servono come intermediari tra i loro fratelli garou e gli spiriti.
  • Philodox (mezza luna): giudici, custodi delle tradizioni e della Litania.  Mediano nelle dispute tra Garou.
  • Galliard (luna a tre quarti): I cantori delle tradizioni, bardi e raccontastorie.
  • Ahroun (luna piena): l guerrieri. Protettori di Gaia e distruttori dei suoi nemici e di quelli dei Garou. Sono sia generali che combattenti.

L’auspicio fornisce il livello di Furia (Rage) iniziale, ovvero l’energia psicofisica per il combattimento e quello di Rinnomanza (Renown).

Profilo: molti licantropi interagiscono con la società umana e ne rivestono un ruolo o una professione. Altrimenti hanno un incarico nel loro Caern, come l’esploratore, la sentinella e così via.

Branco: tutti i licantropi appartengono ad un branco, che può essere composto da pochi individui (ad esempio i personaggi) oppure interi Caern. Non sempre i membri di un branco fanno parte dello stesso Caern e molto spesso vengono costituiti dei branchi per uno specifico o missione.

Totem: ogni branco ha uno spirito protettore, detto appunto totem, che concede dei doni ai membri del branco se essi ne rispettano la filosofia.

Una volte scelte come al solito le caratteristiche fisiche e mentali (Attributi) e le conoscenze e capacità (Abilità) ogni personaggi scegli i propri background e i propri doni (Gift) (tra quelli disponibili per la propria tribù, razza e auspicio.

Infine si registra i Rango (Rank) che indica quanto si è noti e rispettati nella società Garou. Tutti i personaggi appena creati partono con un Rango 1 su una scala da 1 a 5.

Gli statdi di trasformazione di un licantropo

Le forme dei mannari. Da sinistra a destra abbiamo Homid, Glabro, Crinos, Hispo e Lupus.

Nel manuale ci sono anche le regole per fare Kinfolk (gli umani imparentati con i licanropi), i membri delle tribù perdute (quelel che si sono estinte nei secoli, utili magari per partite storiche) e le altre razze di cambiaforma (sciacalli, corvi, cinghiali, squali ecc che sono state cacciate fino quasi all’estinzione dai Garou nei millenni)

Una volta completato il personaggio si è pronti per la prima avventura, che spesso è il rito di passaggio, ovvero la prima missione che viene assegnata a un giovane per segnarne l’ingresso nell’età adulta.

La vita dei Licantropi è costantemente segnata da una serie infinita di scontri contro le forse del Wyrm, che si traducono in ripetute ferite, spesso mutilazioni (Cicatrici da battaglia o Battlescars) fino ad una morte si spera gloriosa che tramandi il nome e le imprese del Garou che le ha compiute. E via con un altro personaggio.

 

Fine della prima parte (niente da fare, quando parlo di questi giochi non riesco a essere sintetico). Trovi la seconda parte qui.

Puoi scaricare un’avventura pronta da giocare a questo link.

L’ultimo viaggio di Lord Gwynon – Avventura Pendragon

Pendragon, avventura da scaricare e giocare

L’ultimo-viaggio-di-Lord-Gwynon.pdf: Avventura per King Arthur Pendragon edizione 5 o successive pronta per il download ed essere giocata
I personaggi si imbattono nel corpo di un nobile. Chi sarà lo sfortunato cavaliere? Cosa fare di questo corpo?

Pendragon rpg map

Dove verrà ambientata questa avventura?

The Game Fortress – Palmanova 30 giugno e 1 luglio 2018

The Game Fortress

Palmanova (UD) sabato 30 giugno e domenica 1 luglio 2018

The Game Fortress 2018

The Game Fortress

Manifestazione ludica con giochi di ruolo e da tavolo, fumetti, spettacoli, cosplay, area bambini e tecnologia.

THE GAME FORTRESS – PADIGLIONE LUDICO
le attività ludiche della manifestazione

Sabato e Domenica un intero padiglione sarà dedicato al gioco in tutte le sue forme, con molte associazioni della regione pronte a farvi giocare.
La Tana dei Goblin di Palmanova, le Coccinelle Rosa e il Club Inner Circle si occuperanno della parte dedicata ai giochi da tavolo. Con una selezione di titoli che andranno dai classici fino alle novità più interessanti, con un sguardo particolare nei confronti dei giochi a tema cinema e serie tv.

Anche il gioco di ruolo sarà presente al padiglione ludico: La Costola dei Barbari presenterà nell’area dedicata una avventura autoconclusiva per il gioco di ruolo ambientato nella Terra di Mezzo del Signore degli Anelli.

E per terminare questa ricca offerta di gioco, la N.E.S. (North-East Starfighters) vi farà prendere i panni di Han Solo, Luke Skywalker e Darth Vader con il tavolo dimostrativo di X-Wing Miniatures, gioco di battaglie spaziali in cui i caccia dell’Impero e dei Ribelli si daranno battaglia spietata nel cosmo profondo.

Tutti i giochi verranno spiegati dai volontari delle associazioni coinvolte che vi consiglieranno il gioco giusto, sia per bambini fino ad arrivare agli adulti. In quanto, citando G.B. Shaw: “non smettiamo di giocare perché diventiamo vecchi, diventiamo vecchi perché smettiamo di giocare”.

Per tutte le informazioni:

Sito internet
Pagina Facebook

 

 

Toplay – Torino 15-16 settembre 2018

Toplay

Torino sabato 15 e domenica 16 settembre 2018

Toplay 2018 Torino

Toplay 2018

Manifestazione ludica di due giorni, sabato 15 e domenica 16 settembre 2018 al parco della Tesoriera di Torino, completamente gratuita per giocatori neofiti o meno, nata dalla volontà dell’associazione IlFortunaDado di diffondere e far scoprire il Gioco di Ruolo e quello da tavolo. Il divertimento dunque è l’obbiettivo primario dell’evento, pensato per far conoscere realtà ludiche del territorio e socializzare tra appassionati in un clima sereno.

Sito internet
Pagina Facebook

Domeniche Sostenibili a Padova – 10 giugno 2018

Domeniche Sostenibili a Padova

Il Comune di Padova organizza, in zona Sacra Famiglia/Basso Isonzo il terzo appuntamento delle “Domeniche sostenibili. Vivi la città senza auto“.

PIAZZALE DEL CENTRO COMMERCIALE “IL BORGO”
Padova, via Romana Aponense e via Chioggia – mappa

  • Dalle 10:00 alle 12:30
    “Mandria in gioco”, gioco creativo – giochi di ruolo, partite aperte per curiosi ed esperti, a cura del circolo Overlord.
    In caso di forte maltempo l’evento di svolge presso la sede del Centro socio culturale Armistizio in via Chioggia, 2.
Domeniche sostenibili. Vivi la città senza auto - 10 giugno 2018

Si gioca e ci si diverte

Le regole del gioco Come, quanto e quando usarle.

Giochi di ruolo e regole

Ogni gioco di ruolo si basa su una serie di regole che servono a definirne il funzionamento.

Le regole servono a descrivere la realtà dell’ambientazione in cui si gioca (dalla fisica alle relazioni sociali alla magia) e a come gestire e risolvere le situazioni che si vengono a creare in gioco.

Esistono giochi con regolamenti estremamente dettagliati e definiti e altri con dei regolamenti appena accennati. Il numero o la complessità delle regole non determina in nessun modo la bellezza di un gioco, visto che è una cosa completamente soggettiva, ma ne decide il funzionamento.

GDRPG lawful_neutral_picard

Il regolamento della Flotta Astrale dice che …

Quello che vale la pena ricordare è che lo scopo di un gioco di ruolo è divertirsi e che le regole, poche o tante che siano, devono servire a quello.

Esistono tipi diversi di giocatori e di modi diversi di divertirsi, quindi non è sempre facile per un narratore decidere come comportarsi. Molto spesso la soluzione più facile è pensare che i giocatori “giocheranno come piace giocare a me” ma purtroppo questo sistema presenta concreti rischi che il resto del gruppo non si diverta e soprattutto fa dimenticare che esistono altri modi di giocare, diversi dal proprio, altrettanto divertenti o anche meglio.

Adattare il proprio stile di gioco al proprio gruppo e al gioco stesso è sempre la soluzione migliore, anche se spesso è difficile.

Quindi vediamo un po’ di riflessioni sparse sulle regole e sul loro uso. Combinandole c’è il modo di far divertire qualunque gruppo. Se capite come si fa scrivetemi.

 

Quando usare le regole …

Per moltissimi giocatori è rassicurante sapere che le regole del gioco vengono applicate interamente ed esattamente dal narratore, sia per i personaggi che per le situazioni di gioco.

Questa informazione genera sicurezza sul fatto che le azioni del personaggio e le decisioni del giocatore verranno valutate dal narratore in maniera prevedibile “secondo le regole”.
Molto spesso i giocatori hanno il sospetto che il narratore agisca in maniera arbitraria “ai loro danni” quindi sapere che le regole verranno usate li tranquillizza.

GDRPG Paranoia_25th_Anniversary_Troubleshooters_Edition

Ho in mente il gioco che fa per te

Queste cose sono molto importanti quando ci si trova a interagire con un nuovo gruppo o quantomeno con un nuovo giocatore. Generare fiducia aiuta a migliorare l’esperienza di gioco.

Quindi dire chiaramente e in anticipo se si useranno le regole del gioco in toto oppure no è una buona strategia comunicativa.

Vale anche la pena ricordare che la maggior parte dei giochi hanno dei regolamenti pensati per essere bilanciati nel complesso e non in ogni singolo particolare quindi anche se una situazione sembra irrealistica magari viene bilanciata nel corso di una sessione o di una avventura in altri modi da altre regole.

Testare bene un gioco prima di introdurre cambiamenti serve sia a capire le strategie messe in atto dagli autori sia a imparare cose nuove.

Credo quindi che di norma convenga applicare le regole del gioco per come sono state pensate dagli autori.

Il punto debole dell’applicazione letterale delle regole sono quasi sempre i power players, ovvero quei giocatori che si dedicano a trovare falle o particolari combinazioni di situazioni e poteri che pur restando nelle regole ne stravolgono lo spirito e il bilanciamento.
Questi giocatori rendendo difficile al narratore gestire una partita e metteno in secondo piano l’atmosfera per “le regole”.

GDRPG Super munchkin

Io rispetto sempre le regole

Ci sono poi obiettivamente dei giochi con una bella ambientazione ma delle regole orribili.

 

.. quando e come modificarle …

Alzi la mano chi non ha mai inserito regole nuove o modificato quelle esistenti in un GDR (tanto non vi vedo quindi fingiamo che nessuno lo abbia fatto).

Cambiare le regole cambia gli equilibri del gioco e del gruppo. Tutti abbiamo la regola preferita che secondo noi rende più bello e apprezzabile qualunque gioco e che tendiamo a volere usare in qualunque circostanza. Probabilmente abbiamo ragione, migliora il gioco, ma migliora anche l’esperienza dei giocatori?

Personalizzare un gioco lo rende più incerto per i giocatori, complica il passaggio tra gruppi diversi e rischia di sbilanciare il gioco.

D’altro canto può migliorarne molto le meccaniche, il realismo e il divertimento.

Quindi se si vuole inserire o modificare delle regole consiglio di:

  • dirlo prima ai giocatori
  • coinvolgerli chiedendo il loro parere prima e dopo le partite
  • verificare se i cambiamenti inseriti migliorano effettivamente l’esperienza di gioco

In pratica se non serve, non farlo.

 

… e quando non usarle.

Le regole servono per permettere ai giocatori di divertirsi. Se intralciano il divertimento ignoratele, anche solo per una volta.

Questo non significa darla sempre vinta ai personaggi, pratica che può diventare dannosa, ma ci sono occasioni in cui fallire un tiro per un giocatore o riuscirci per il narratore significa far fallire un’avventura o perdere un personaggio in maniera non interessante e significativa.

GDRPG dado 20 facce

Sei seriamente ferito e l’ultimo orchetto ti attacca … mancato.

Non deve diventare un’abitudine ma quando serve non esitare.

Conclusioni

Le regole servono a far divertire i giocatori e il narratore. Usiamole quando servono e ignoriamole quando non sono utili.

In fondo si chiamano Giochi di Ruolo e non Giochi di Regole.

Giornata Mondiale del Gioco – Udine 26 maggio 2018

Giornata Mondiale del Gioco – Udine

In occasione della Giornata Mondiale del Gioco, sabato 26 maggio 2018 dalle 16 alle 20 il Centro storico di Udine ospita molteplici e diversificate attività di carattere ludico.

Sono infatti oltre sessanta le attività che offrono occasione di svago e divertimento per grandi e piccoli.
Laboratori creativi, attività ludico motoria, giochi logici e matematici, laboratori musicali, giochi da tavolo, giochi tradizionali, gli imperdibili giochi del Ludobus e tanto altro ancora.
Per l’occasione la Ludoteca comunale è aperta dalle ore 16 alle ore 20.

Giornata gioco Udine 2018

La locandina della manifestazione

L’evento, a partecipazione gratuita, si svolge anche in caso di maltempo proponendo comunque alcune delle attività in programma.

Giochi CON – Genova 16 giugno 2018

Giochi CON – Genova 16 giugno 2018

Giochi CON 2018 Genova

La locandina

Sabato 16 GIUGNO 2018, a Genova, ancora presso i locali dell’APD Sant’Antonio in via Caldesi 8 a Genova Pegli, dalle ore 9:30 alle 23:30 circa.

La giornata sarà un’occasione per mettere sui tavoli giochi di ogni spessore, forma e dimensione, quasi tutti novità recenti e con anche qualche anteprima.

Potete trovare più informazioni sul sito internet o sulla pagina facebook.

Sui link sopra è possibile prenotare visto che molti eventi sono a numero chiuso.

Un gioco di ruolo molto breve – Avventura

Un Gioco Di Ruolo Molto Breve – Avventura

 

Una avventura per UGDRMB, ovviamente non molto breve. Il gioco è stato aggiornato alla versione 1.1.
Ho provato a stare negli spazi del foglio per scrivere le avventure che ho preparato e ho fallito miseramente.

Sfratto esecutivo: Avventura per UGDRMB con 5 personaggi pregenerati pronta per essere giocata
Un abitante del quartiere chiede aiuto ai soci della Auxilium per evitare di essere allontanato da casa a causa di minacce.

GDRPG Tramonto in città

E’ la mia città, la conosco bene, cosa può andare storto?

Monfalcomics – 25 e 26 Agosto 2018

Monfalcomics 2018

Monfalcomics 2018

Monfalcomics 2018

Dal 25 agosto alle 11:00 al 26 agosto alle 23:50

L’evento “Monfalcomics” è creato dalla Pro Loco di Monfalcone con il contributo del Comune di Monfalcone.

Si tratta di una gara cosplay, giochi da tavolo, giochi di ruolo, mostra mercato, concerti live, esibizioni e workshop.
Il tutto si svolge in Piazza della Repubblica, Via Battisti e Piazza Cavour.